Gig economy, Grieco: “Garantire i diritti anche a chi lavora con modalità non tradizionali”

Con “gig economy” si intende quel modello economico-produttivo, che si sta affermando anche in Italia, secondo cui il posto fisso ed i contratti a tempo indeterminato lasciano spazio al lavoro “on demand” che si attiva solo quando, sul mercato, l’offerta incontra la richiesta di lavoro

FIRENZE – “Al di là della forma in cui si esprime, il lavoro deve avere dignità. Esso deve essere svolto, sempre e comunque, con tutte le tutele e le garanzie del caso. Occorre garantire i diritti fondamentali a tutti i lavoratori, anche a chi, pur in un mercato ormai profondamente mutato rispetto al passato, lavora secondo modalità e forme che non sono quelle tradizionali”.

Lo ha affermato l’assessore regionale a Lavoro, formazione ed istruzione, Cristina Grieco, intervenendo nella mattinata di oggi, lunedì 4 giugno, a un convegno sulla “gig economy” svoltosi a Firenze.

Con “gig economy” si intende quel modello economico-produttivo, che si sta affermando anche in Italia, secondo cui il posto fisso ed i contratti a tempo indeterminato lasciano spazio al lavoro “on demand” che si attiva solo quando, sul mercato, l’offerta incontra la richiesta di lavoro. Domanda ed offerta, nella “gig economy”, vengono gestite on-line attraverso piattaforme ed applicazioni dedicate. Ne sono esempi, tra gli altri, i servizi di trasporto privato alternativi ai taxi e le consegne a domicilio di cibo e generi alimentari.

“Nella gig economy i lavoratori sono in proprio e svolgono attività temporanee o saltuarie”, ha specificato l’assessore Grieco. “Ma ciò non significa che tutto possa essere deregolamentato. La Regione guarda con attenzione a queste nuove forme di impiego, ribadendo che il lavoro deve essere tutelato sempre, a prescindere dalla forma contrattuale ed organizzativa quindi le sperimentazioni di adozione di carte dei diritti da parte di Comuni e Regioni”.

Al fine di contrastare diseguaglianze e sfruttamento, la Regione Toscana sta pensando a forme di intervento legislativo compatibili con le norme nazionali in materia di sicurezza sul lavoro, salute, sicurezza, natura assicurativa e previdenziale, oltre che retributiva. L’assessore Grieco, che presiede la commissione Lavoro ed istruzione della Conferenza delle Regioni, ha ricordato di aver partecipato di recente, proprio su queste tematiche, al Tavolo del Lavoro svoltosi al Ministero dello Sviluppo economico.

comunicato stampa Toscana Notizie

A&P srl - noleggio operativo beni strumentali per Aziende soluzioni illuminazione LED e risparmio energetico per Privati PISTOIA - via Attilio Frosini 24 - telefono 0573.21342 PONSACCO (PI) - Via Nazario Sauro, 5 - telefono 0587.980706 numero verde 800831814 mail info@aeppistoia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *